1917 la Rivoluzione russa cent’anni dopo
29
Set

ottobre // novembre 2017 | Novara

A un secolo dalla Rivoluzione, fatti, voci e visioni sull’anno che cambiò il mondo per sempre.

 

# 1 UNO SGUARDO DAL PRESENTE | il Circolo dei lettori, Novara
Due voci per interpretare, con gli strumenti critici di oggi, i fatti del ’17.

→ lunedì 16 ottobre ore 18.30 _ La forza del mito
Marcello Flores, autore dell’omonimo libro Fetrinelli, ragione sul ruolo e l’impatto della Rivoluzione d’ottobre nella storia, non solo d’Occidente.Forse proprio la creazione del primo stato socialista ha segnato la fine del socialismo come ribaltamento del sistema capitalista.

→ martedì 28 novembre ore 18.30 _ Pensare la rivoluzione russa
Luciano Canfora, nell’opera pubblicata per Stilo, traccia il percorso storico della Russia sovietica e poi capitalista, ma anche del resto del mondo, che ha ammirato, osservato, spiato, ripudiato, a volte anche riprodotto l’iniziativa del bolscevichi e la formidabile macchina che avevano costruito.

 

# 2 ASPETTANDO LA RIVOLUZIONE | Piccolo Coccia, piazza Martiri, Novara
con Daniele Bacci e Stefano Mascalchi, produzione Venti Lucenti
Due attori mettono in scena un viaggio storico e letterario in tre tappe su quel che accadde prima, durante e dopo la Rivoluzione.

→ giovedì 26 ottobre ore 17.30 _ L’attesa
Quali suggestioni culturali hanno preparato il terreno alla Rivoluzione?  Certamente, fra le altre, la Bibbia, l’Illuminismo e i grandi narratori russi.

→ giovedì 9 novembre ore 17.30 _ Voci dalla rivoluzione
Dal giornalista John Reed e scrittori come Victor Serge, Boris Pasternak e Michail Bulgakov, diversi sono gli sguardi sui fatti del ’17.

→ giovedì 16 novembre ore 17.30 _ Sarà una rivoluzione?
Testimonianze e romanzi sull’involuzione del regime e sulla repressione del dissenso disegnano orizzonti totalitari come distopie.

 

# 3 NEL SEGNO DELLA RIVOLUZIONE | Istituto civico musicale Brera, via Verdi 2, Novara
→ domenica 26 novembre ore 18
Anna Achmatova: la donna, la poetessa, la Storia
con Marta Zotti, Federica Alloro e Stefano Paradisi, al pianoforte Piergiorgio Cargnino, testi e regia Paola Cignetti
Testi e poesie si intrecciano con immagini d’epoca e musiche al piano nel reading dedicato alla poetessa russa, testimone di avvenimenti cruciali che hanno cambiato il XX secolo e anche tragicamente segnato la sua esistenza e scrittura.
a cura di Amici per la musica