IN EQUILIBRIO SOPRA LA FOLLIA
8
Giu

i martedì 4 e 11 luglio 2017 ore 18.30 | MagazziniOz, via Giovanni Giolitti 19/a, Torino

due appuntamenti
a cura di il Circolo dei lettori e Flowers Festival
in collaborazione con MagazziniOz

Ordine e caos // mostri e normali sono dicotomie che da sempre serpeggiano nelle società, fonti di paure collettive e di soluzioni troppo spesso sbagliate.  A questo tema è dedicato il percorso del Flowers Festival (11-22/7) collegato al quarantennale della Legge Basaglia, che permise la chiusura del più celebre manicomio italiano, nella Certosa di Collegno, location della sezione musicale.

Il Circolo dei lettori e MagazziniOz, entrambi da sempre interessati alle storie – di luoghi, persone e sentimenti -, collaborano al festival con due appuntamenti che arricchiscono il dibattito sulla ricerca di una via alternativa alla costruzione di divisori, reclusioni, torture.
Modera gli incontri Fabrizio Gargarone, direttore artistico Flowers Festival.

→ martedì 4 luglio ore 18.30
Pier Maria Furlan
Sbatti il matto in prima pagina (Donzelli)
con la direttrice di CasaOz Carla Chiarla, psicologa
L’autore – oggi accademico, negli anni della Legge Basaglia teamchief che guidò la chiusura definitiva dei manicomi torinesi di Collegno e Grugliasco – ha censito 1.200 tra articoli di attualità, inchieste e fondi pubblicati tra il 1968 e il 1978, testimoniando l’enorme importanza dei giornali italiani nel sensibilizzare l’opinione pubblica sugli orrori nascosti dentro le mura degli ospedali psichiatrici e sulla necessità di una regolamentazione che tenesse conto della dignità umana.

→ martedì 11 luglio ore 18.30
Alberto Gaino
Il manicomio dei bambini (Edizioni Gruppo Abele)
con Marco Fracon, Ph.D in Filosofia teoretica Università di Torino
«Pericoloso a sé e agli altri»: anche un bimbo di tre anni poteva essere consegnato in manicomio con questa formula.  Gli istituti di cura mentale erano discariche sociali di relitti e persone rotte, dove la disumanizzazione era all’ordine del giorno.  Il giornalista ha raccolto otto storie di minorenni, vittime d’abbandono o solo monelli, lasciati a marcire dietro quei muri, legati mani e piedi per giorni o in balia del gelo invernale.

 

info e prenotazioni 011 4326827 | info@circololettori.it