Noi e gli altri, così diversi così simili
30
Gen

da Io sono con te (Einaudi)
in collaborazione con Giulio Einaudi Editore.Lo struzzo a scuola

Gli occhi sono lo specchio dell’anima, si dice da qualche secolo in qua.Sono passaggio prezioso per entrare fin dentro le profondità degli altri.
E solo guardando senza gli schermi dei luoghi comuni tutti quegli uomini, donne e bambini, che arrivano in Italia e chiedono lo status di rifugiati, che si può lasciare spazio alla comprensione e alla solidarietà. Guardandoli e prestando loro ascolto.
Come ha fatto Melani G.Mazzucco che racconta ai ragazzi la sua esperienza, perché una nuova accoglienza è possibile.La storia è quella di Brigitte, fuggita dal Congo e lasciata a Termini in un giorno di gennaio.Non sa bene in che Paese si trova.La stazione di Roma diventa il suo dormitorio, la spazzatura la sua cena.Eppure era un’infermiera, madre di quattro figli che non sa se sono ancora vivi.Quando è ormai alla deriva, un uomo le rivolge la parola e le scarabocchia sul tovagliolo l’indirizzo del Centro Astalli, dove troverà un pasto, calore umano e tutto l’aiuto che le serve.

 

target SCUOLA SUPERIORE DI SECONDO (3° 4° 5° anno) GRADO | disponibilità su richiesta

 

Melania G.Mazzucco, scrittrice, ha pubblicato, fra gli altri, con Einaudi Limbo (2012) e Sei come sei (2013); con Rizzoli Un giorno perfetto (2005), da cui il film di Ozpetek, Vita (premio Strega 2003) e i libri su Tintoretto Jacomo Tintoretto e i suoi figli (2009) e La lunga attesa dell’angelo (2008)