Summum ius, summa iniuria
13
Lug

Qui ad Atene noi facciamo così:
le leggi, qui, assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private,
ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.
Tucidide

con Mauro Bonazzi
da Atene, la città inquieta (Einaudi)
in collaborazione con Giulio Einaudi editore.Lo struzzo a scuola

La giustizia dipende soltanto dalle nostre decisioni o deve rispondere a istanze piú alte, a un ordine delle cose superiore a cui dobbiamo conformare le nostre azioni?
Tali domande non sono solo politiche, implicano, infatti, una riflessione piú ampia sul senso dell’esistenza umana.  Aiuta la ricerca delle risposte guardare ai Greci, resi grandi dalla consapevolezza che la realtà è qualcosa di ambiguo, da cui è impossibile ricavare indicazioni di valore o regole di comportamento.
Questo, a sua volta, conduce a interrogarsi su cosa sia quell’essere sfuggente che è l’uomo: un animale inquieto, che, senza posto fisso nel mondo, è sempre proteso alla conquista della natura, sempre esposto al rischio di commettere errori fatali.
Seguendo le tracce di Omero, Esiodo, Tucidide, Sofocle e Platone, l’incontro è un viaggio alla scoperta del mondo culturale dell’Atene del V secolo, città in cui si è discusso con un’intensità rara
sui grandi problemi che riguardano ogni essere umano.  Una città inquieta, e proprio per questo così appassionante e importante per capire chi siamo.

parole chiave Filosofia // Grecia antica // Uomini&Regole
target 
 SCUOLE SUPERIORE DI SECONDO GRADO (1° 2° 3° 4° 5° anno) | disponibilità su richiesta

Mauro Bonazzi, docente di Storia della filosofia antica all’Università di Milano.  Ha insegnato anche a Bordeaux, Lille, Lovanio e all’École Pratique des Hautes Études di Parigi.  Ha pubblicato, tra gli altri, Platone, Menone e Fedro (2010) e Il platonismo (2015), entrambi Einaudi, À la recherche des Idées (Vrin, 2015) e Con gli occhi dei Greci (Carocci, 2016).