Una storia americana
5
Lug

L’America, Paese-mito con contraddizioni e possibilità sconfinate come i suoi paesaggi, è patria di grandi scrittori.
Giuseppe Culicchia dedica tre appuntamenti, con letture e approfondimenti, musica, video e filmati, alle pagine indimenticabili di altrettanti capolavori.
Le avventure di Huckleberry Finn di M.Twain (1884)
Il libro per ragazzi, da cui secondo Hemingway «discende tutta la letteratura americana moderna», è una storia senza tempo dello scontro tra libertà assoluta e costrizioni della società.
Il grande Gatsby di F.S.Fitzgerald (1925)
Il libro, fonte di film, rappresentazioni teatrali, lodi e stroncature, parlando di feste e lustrini, racconta la solitudine, la vacuità degli oggetti e le illusioni, irrealizzabili ma necessarie.
Il giovane Holden di J.D.Salinger (1951)
Ribelle, schietto e bugiardo, Holden Caulfield è il ragazzino più amato da generazioni di lettori, che se ne va a zonzo per New York, studiando il mondo e i personaggi che lo popolano.

target SCUOLA SUPERIORE DI SECONDO GRADO (1° 2° 3° 4° 5° anno) | disponibilità su richiesta

Giuseppe Culicchia, scrittore, ha pubblicato, fra gli altri, Mi sono perso in un luogo comune (Einaudi, 2016), Torino è casa mia (Laterza, 2005) e con Garzanti Il paese delle meraviglie (2004) e Tutti giù per terra (1994).Ha tradotto per Einaudi American Psycho e Lunar Park di Bret Easton Ellis e per Feltrinelli Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain. È consulente culturale del Salone Internazionale del Libro di Torino.