IL VASTO MONDO DI FERNANDO PESSOA

Fernando Pessoa nasce a Lisbona il 13 giugno del 1888.
L‚Äôautore di¬†Il libro dell‚Äôinquietudine¬†non viaggiava molto, comprava molti¬†libri¬†‚Äď specialmente alla¬†Libreria Eliezer Kamenezki (bric-√†-brac, Via¬†S. Pedro di Alc√Ęntara, numero 71), alla Libreria Pires, alla Bertrand, alla libreria Classica, alla Ferreira, alla Inglesa ‚Äď e¬†giornali, tra cui¬†O Di√°rio de Not√≠cias,¬†O S√©culo¬†e¬†A Capital,¬†√Čpoca,¬†Di√°rio de Lisboa,¬†Di√°rio de Not√≠cias,¬†Di√°rio da Tarde,¬†Jornal do Com√©rcio e das Col√≥nias,¬†Domingo Ilustrado,¬†O Mundo,¬†O S√©culo,¬†Rep√ļblica.

A Lisbona nasce e muore, lì torna dopo i nove anni trascorsi a Durban, Sud Africa, durante l’infanzia. Si iscrive all’università e studia alla Biblioteca Nazionale della città, dove lesse opere di filosofia, storia, sociologia e letteratura. Proprio in questo periodo comincia la sua produzione letteraria: il 1912 è l’anno del suo primo saggio di critica, del 1913 è la sua prima prosa, del 1914 le prime poesie.

Si mantiene facendo¬†traduzioni¬†occasionali, vive in stanze in affitto e talvolta torna dai parenti, √® solitario e la sua vita sociale √® striminzita, come quella amorosa. Ma mantiene i rapporti e coltiva legami con gli artisti dell‚Äôepoca, √® la¬†voce pi√Ļ ascoltata quella di Pessoa.¬†Accumula i propri scritti in un baule¬†che tiene nella casa di famiglia, in¬†Rua Coelho da Rocha, 16 che ora √® Casa Fernando Pessoa.

Scriveva dappertutto: in quadretti, in fogli sparpagliati, sul dorso di lettere, su pubblicit√†, depliant, volantini, buste di caff√®, tovagliette. Ed erano poesie, prose, giochi di parole, appunti filosofici e di critica, traduzioni, riflessioni sulla linguistica, scritti politici, oroscopi, testi assortiti, in portoghese ma anche in francese e inglese.¬†E soleva firmarsi con il nome dei suoi¬†eteronomi: Pessoa visse infatti una vita discreta, trovando espressione nel¬†giornalismo, nella¬†pubblicit√†, nel¬†commercio¬†e, principalmente, nella¬†letteratura, in cui si scompose in varie altre personalit√†, contrassegnate da diversi¬†eteronimi. Erano¬†Alberto Caeiro,¬†Ricardo Reis¬†e¬†√Ālvaro de Campos¬†e naturalmente¬†Bernardo Soares.¬†Il suo unico eteronimo francese,¬†Jean Seul, ha scritto saggi satirici.

Oggi il vasto mondo di suoi scritti non è stato ancora completamente mappato dai ricercatori, e una parte significativa dei suoi testi in prosa sono ancora in attesa di essere pubblicati.

L’immagine di copertina √® di esgar
http://www.mr-esgar.com