IL FUTURO ADDOSSO
29
Mar

martedì 16 aprile ore 18.30

L’incertezza, la paura e il farmaco populista

presentazione del libro di e con FERRUCCIO CAPELLI edito da GUERINI E ASSOCIATI
con Giuseppe Berta e Sergio Soave
in collaborazione con Casa della Cultura di Milano

Il populismo nasce dai cambiamenti dovuti agli effetti della globalizzazione e dell’innovazione tecnologica.  In particolare, sembra apparire quando si verificano tre condizioni: la crisi della democrazia rappresentativa, effetto delle tecnologie digitali che annullano l’intermediazione; la solitudine involontaria, provocata soprattutto dall’allentamento dei legami sociali sul lavoro; lo spaesamento culturale, che comporta la difficoltà delle persone a orientarsi in un mondo sottosopra: il futuro diventa illeggibile, sfugge al controllo, è incombente.  La riflessione attenta su questi tre fenomeni permette di comprendere le ragioni profonde dell’ondata populista e della sua diffusione globale, dall’Italia e dall’Europa fino all’America di Trump.  Ma il populismo è inevitabile?  Solo la conoscenza e la comprensione piena di quanto sta accadendo ci consente di riappropriarci del futuro, reinventando una politica che superi le trappole dell’immediatezza e cominci ad occuparsi dell’intero pianeta e del nostro collettivo destino di umani.