AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO
1
Apr

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE
SMART CIG Z6E27D708D

La Fondazione Circolo dei Lettori avvia procedura negoziata ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett.a), del d.lgs. 50/2016, per l’affidamento del servizio di interpretariato per gli eventi del 32° Salone Internazionale del libro di Torino.
A tal fine si invitano gli operatori interessati a partecipare alla procedura e in possesso dei requisiti prescritti a trasmettere manifestazione di interesse nei termini e con le modalità di cui al presente avviso.

 

1.Amministrazione aggiudicatrice.

Fondazione Circolo dei Lettori
Uffici: Via Bogino, 9 – 10123 Torino
Tel. 011/4326827 – fax n. 011/4326829
Sito internet e profilo di committente: www.circololettori.it
Posta elettronica certificata: gare.circololettori@legalmail.it

 

2..Oggetto, durata e importo a base di gara.

2.1 L’appalto ha ad oggetto il servizio di interpretariato per gli eventi del 32° Salone Internazionale del libro di Torino (di seguito complessivamente il “Servizio”)
2.2 Il Servizio ha durata dalla sottoscrizione del contratto sino al 15/05/2019.
2.3 L’importo a base di gara ammonta ad € 16.500,00 IVA esclusa.

 

3.Termine e modalità di invio delle Manifestazioni di Interesse.

Le Manifestazioni di Interesse dovranno essere inviate, come documento allegato, a mezzo PEC all’indirizzo gare.circololettori@legalmail.it entro il termine delle ore 12:00 del giorno 15 aprile 2019 e contenere i seguenti elementi:
a) ragione sociale e recapiti di sede legale, PEC e fax; in caso di raggruppamento di operatori, ragioni sociali e recapiti di tutti gli operatori;
b) istanza di partecipazione e dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi del d.p.r. 445/00, attestante il possesso dei requisiti generali e speciali di partecipazione indicati dall’art. 4 del presente avviso da redigersi compilando il modello allegato (All.n. 1);
c) copia fotostatica del documento di identità in corso di validità e, se del caso, della procura speciale del sottoscrittore; in caso di raggruppamento di imprese costituendo, documenti di identità o procure per tutti i rappresentanti degli operatori costituenti il raggruppamento.

 

4.Soggetti ammessi e requisiti di partecipazione.

Sono ammessi alla procedura, ai sensi dell’art. 45 del d.lgs. 50/16, Sono ammessi alla procedura, ai sensi dell’art. 45 del d.lgs. 50/16, gli operatori economici singoli o raggruppati, consorzi, aggregazioni tra imprese, GEIE in possesso dei seguenti requisiti:
a) Requisiti di ordine generale: assenza delle cause di esclusione previste dall’art. 80 del d.lgs. 50/2016;
b) Requisiti di idoneità professionale: C.C.I.A.A per attività compatibile con l’oggetto del Servizio;
c) Requisito di capacità economica e finanziaria e tecnico organizzativa: svolgimento nell’ultimo triennio di un fatturato specifico, per servizi analoghi alla presente procedura, di un importo complessivo non inferiore a 30.000 € (trentamila/00) IVA esclusa.Nel caso di raggruppamenti la mandataria dovrà possedere il requisito in misura maggioritaria e le mandanti in misura corrispondente alla quota di Servizio.

 

5.Procedura di gara.

5.1 Procedura negoziata ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett.a), del d.lgs. 50/2016.
5.2 Agli operatori che hanno presentato Manifestazione di Interesse secondo i termini e le modalità del presente avviso sarà trasmessa lettera di invito a presentare offerta.
5.3 Il Servizio sarà aggiudicato all’offerta economicamente più vantaggiosa con il seguente riparto di punteggio:
offerta tecnica: punti 70/100
offerta economica: punti 30/100.
I criteri per l’attribuzione del punteggi saranno precisati nella lettera di invito.

Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida, se ritenuta conveniente e idonea in relazione all’oggetto dell’appalto.Non sono ammesse offerte in aumento o alla pari, indeterminate, condizionate, parziali, plurime.

Il presente avviso è pubblicato sul profilo di committente in data 1 aprile 2019.

Organismo responsabile per procedure di ricorso: Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

Responsabile del procedimento: dott.Niccolò Gregnanini.

Responsabile del procedimento
Niccolò Gregnanini