Da dove sto chiamando di Raymond Carver
20
Feb

martedì 10 marzo

dalle ore 19.30
Aspettando Carver
Gli anni ’80 non sono solo lustrini e spalline, disco music e luci stroboscopiche.Ci sono anche le case di periferia e i diner anonimi, le piscine con le foglie e le chitarre tristi.C’è la provincia americana, meta dell’aperitivo in attesa della serata di lettura e racconto.Tra musica e dress code a tema, as usual.
ingresso libero | aperitivo € 10 (prenotabile online barneysbar.it/prenota)

programma
Le musiche della cantautrice e violoncellista Beatrice Zanin sono la colonna sonora – il repertorio spazia da Miles Davis, Bill Evans a Wayne Shorter – che si intreccia alla perfezione con i racconti di Raymond Carver.
In galleria, tra le macchine da scrivere di cartone, gentilmente offerte da Letteratura Rinnovabile e Marcos y Marcos, su un pannello bianco tutti i partecipanti alla serata possono rispondere alla domanda più carveriana che ci sia: Di cosa parliamo quando parliamo d’amore? 

ore 21 | sala grande
Una storia americana #6
Circa trent’anni fa usciva la raccolta di racconti, selezionati da Carver poco prima della sua scomparsa.Storie di uomini e donne comuni, di vite mestamente normali, storie senza suspence e colpi di scena, ma vibranti di tensione e dolore.
con Giuseppe Culicchia
letture di Federica Mafucci
musiche Giorgio Li Calzi

#storiamericana