E IO SONO LA FRECCIA
25
Mar

venerdì 5 aprile ore 18.00

Creatività e autodistruzione sulle orme di Sylvia Plath e Ingeborg Bachmann

presentazione del libro di e con RAFFAELLA BATTAGLINI edito da L’IGUANA
con Anna Nadotti, letture di Irene Ivaldi

Un romanzo concepito come un trittico, che racconta il legame fra creatività femminile e autodistruzione attraverso la storia di tre donne potenti e sacrificali sulle orme di Sylvia Plath e Ingeborg Bachmann.  Nella prima parte, una poetessa arrivata alla fama solo dopo il suicidio viene raccontata da una molteplicità di voci narranti che ne fanno un oggetto prismatico e sfuggente.  Nella seconda, come in un romanzo di formazione un’adolescente racconta una vacanza al mare e il rispecchiamento in una donna anarchica e trasgressiva, che alla fine dell’estate viene uccisa da uno dei suoi amanti.Nella terza parte, un’artista visiva, ormai dipendente da sonniferi e alcool, diventa l’ossessione amorosa di un uomo più giovane che la segue a distanza attraverso una fantasmatica Roma.  Le tre storie sono legate da risonanze interne e dalla ricomparsa di alcuni personaggi e luoghi.  In filigrana, attraverso le vite delle protagoniste, si intravede il cambiamento del paesaggio storico, dall’euforia rivoluzionaria degli anni sessanta e settanta alla disillusione degli ottanta.