Emilio Salgari – vol II
19
Set

venerdì 12 ottobre ore 18

Fascismo 1916-1943: lo sfruttamento personale e politico

presentazione del libro di e con ANN LAWSON LUCAS edito da Olschki
con Clara Allasia, Ernesto Ferrero e Pier Giorgio Zunino

L’opera, in quattro volumi, racconta la fortuna di Emilio Salgari (1862-1911) e cerca di demitologizzare lo straordinario fenomeno culturale provocato dal suo successo.  Questo secondo volume, che approfondisce la ricezione dell’opera nel Ventennio fascista, porta in primo piano certi elementi anormali che si aggiunsero al «fenomeno Salgari».  Si trattò di anomalie derivanti da due forme di sfruttamento: quello che mirava al puro vantaggio economico e quello che aveva per scopo l’influenza politica.  Nel primo caso, il tentativo di far fruttare l’eredità salgariana sfociò nell’industria dei ‘falsi’: romanzi apocrifi creati da scrittori fantasma ma firmati Emilio Salgari.  La seconda anomalia fu quella di avviare, negli anni 1923-27, la ‘fascistizzazione’ del romanziere con introduzioni, articoli e recensioni che interpretavano i racconti secondo la nuova ideologia; questa tendenza sfociò nel cosiddetto «caso Salgari» del 1928, una sedicente campagna pro-Salgari che ebbe ben altri obiettivi, rivolgendosi contro gli editori in generale e contro Bemporad in particolare.  Gli effetti, amplificati da concorrenze editoriali, furono disastrosi per il buon nome dello scrittore e per l’integrità della sua opera.