Exilles 2015. Il Forte
3
Lug

da venerdì 17 luglio

Il Forte di Exilles ha una storia fatta di guerre, confini e leggende.Simbolo di equilibrio fra tradizione e modernità, ha l’affascinante imponenza delle antiche rocche fortificate e una suggestiva architettura che da venerdì 17 luglio diventa scenografia di un ricco calendario culturale.
Terzo Paradiso, dall’omonima installazione di Michelangelo Pistoletto, immagine del fecondo mix fra discipline diverse, In musica, con performance, reading e concerti, Le parole del territorio, per dare voce alle geografie fisiche e di senso, sono le tre macro-aree in cui si snoda il cartellone di appuntamenti – tutti a ingresso libero – curato da il Circolo dei lettori e la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, in collaborazione con realtà locali pubbliche e private.
Uno dei monumenti simbolo del Piemonte vive di nuovo splendore attraverso l’intreccio fra la bellezza dei luoghi e i significati di parole, immagini, incontri.

exillesilforte.it

→ venerdì 17 luglio ore 21
The 12th Room
Ezio Bosso, raffinato creatore di emozioni in note, apre la programmazione con la sua ultima sonata per pianoforte.Il compositore, celebre nel mondo per la capacità di disegnare universi con la musica, è protagonista del concerto, arricchito da un dialogo con Michelangelo Pistoletto.

→ sabato 18 luglio ore 18
Geografie della trasformazione
L’installazione, che si inaugura oggi, racconta una geografia di luoghi, fisici ma anche culturali, dove si elabora e si sperimenta un cambiamento responsabile dei sistemi sociali.La profusione e varietà di questi progetti nel mondo riflette quanto e come un presente diverso esista già.
a cura di Fondazione Pistoletto Cittadellarte

→ domenica 19 luglio ore 16
Che Bello Cafè
Federico Sirianni e Tiberio Ferracane portano in scena Domenico Modugno e Fabrizio De André, che, prendendosi per mano, incrociano canzoni e visioni del mondo.Testi da cantare a memoria e un racconto immaginario in cui perdersi, per un pomeriggio tra musica, parole e ricordi.

→ sabato 25 e domenica 26 luglio
Giornate della cultura occitana
Incontri, condotti da Ines Cavalcanti, vicepresidente di Chambra d’Òc, Augusto Grandi de “ll Sole 24 Ore” e Marco Bussone dell’Uncem, canti e balli tradizionali a cura della Paranza del Geco con Taranta Caöda, i mercatini con le eccellenze artigianali ed enogastronomiche animano il Forte con le atmosfere, i simboli e i significati della cultura occitana.
sabato 25:
– ore 15 | visita con racconti della tradizione francoprovenzale guidata da Marco Rey
– ore 17 | Il caso Ostana: il sogno di rinascita di un villaggio occitano, con Giacomo Lombardo (sindaco), Marco Bussone (UNCEM), Augusto Grandi (sole 24H), Ines Cavalcanti (Chambra d’oc).
– ore 18.30 | Concerto Taranta Caöda
– ore 21 | proiezione del film Il vento fa il suo giro con testimonianze e dibattito
domenica 26
– ore 11 | mercatini dei prodotti tipici e dell’artigianato in Paese e nella frazione di San Colombano con “Pesca della cabasa”; inaugurazione della mostra fotografica della Bocciofila, Deveyes Click 2014 e L’Uomo, l’Acqua e la Montagna
– ore 12 | pranzo presso la pagoda a polenta e spezzatino, organizzato dagli Alpini, Pro Loco e Bocciofila exillese
– dalle ore 14.30 | concerto del gruppo di danza tribal celtica Belly…ssime nella frazione San Colombano
– ore 16.30 |  Blu l’Azard in concerto
in collaborazione con Chambra d’Òc

→ sabato 1 e sabato 8 agosto ore 21
Valsusa Filmfest
Il cinema sotto le stelle di Exilles
Il festival cinematografico che da diciannove edizioni fa vedere, attraverso sguardi diversi, la realtà quotidiana della valle e della storia, catturate dall’obiettivo delle cineprese, cura la proiezione di una serie di corti e lungometraggi, alcuni dei quali dedicati alla montagna.

→ domenica 2 agosto dalle ore 11
Le déjeuner sur l’herbe
Alle pendici del Forte, fra l’erba del giasset, spicca Il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto, traccia artistica indelebile che diventa per un giorno scenografia perfetta del pic-nic d’agosto. Basta avere qualcosa di viola addosso, la curiosità di posare per una foto come nel celebre dipinto di Édouard Manet e la voglia di divertirsi.

→ da mercoledì 26 a domenica 30 agosto
Stati di altezza
Letteratura di viaggio e di montagna
Il viaggio non è solo spostarsi da un luogo a un altro.La montagna è molto di più di vette e altitudini.Per una settimana, incontri, presentazioni editoriali, letture e performence, reading, animati dai gruppi di lettura del circuito delle biblioteche della Valle, sono dedicati ad alcuni, bellissimi, romanzi che ne hanno svelato significati nascosti e percorsi sensoriali.
Al termine degli incontri, aperitivi letterari con musica live in compagnia degli autori.

→ mercoledì 26 agosto ore 21
PLEASE CLOSE YOUR EYES
Live Performance tratta da Canzoni Invisibili di Cremonesi&Lagash
Dieci canzoni, ispirate a Italo Calvino, scritte sull’agenda di Alessandro Cremonesi. È iniziato così che Luca “Lagash” Saporiti, bassista dei Marlene Kuntz, ha ideato insieme al fondatore dei La Crus il progetto multimediale Canzoni Invisibili, mix di musica, letteratura, grafica, linguaggi.Lagash ne mette in scena stasera una versione solista.

→ sabato 29 agosto ore 11-22
ExillesFest – Festival Torino e Le Alpi
La leggenda della Maschera di ferro
Leggenda vuole che il famoso personaggio romanzato da Voltaire e Dumas sia stato imprigionato fra le alte mura del Forte.Il Comune di Exilles gli dedica un’intera giornata, con l’animazione a tema per i bambini la mattina, l’incontro pomeridiano con lo storico Luca Patria che approfondisce le vicende storiche, fino alla “Cena della Maschera di ferro” e il ballo in piazza in collaborazione con la Proloco di Exilles.

→ sabato 29 agosto ore 21
Trio Girotto, Servillo, Mangalavite
In un andirivieni di note e racconti tra Napoli e Buenos Aires, Javier Girotto (sax soprano, baritono, clarinetto basso, flauti andini), Peppe Servillo (voce) e Natalio Mangalavite (pianoforte, tastiere, voce) creano un ponte musicale tra cultura italiana e argentina, con folk, jazz e tanto tango.
nell’ambito di ExillesFest – Festival Torino e le Alpi

→ domenica 30 agosto ore 18
Una storia attuale.Piemonte, terra di santi sociali
Lo spettacolo multidisciplinare, che ha debuttato al Salone del Libro di Torino 2015, è un intreccio di musica e teatro ideale per raccontare una storia di santità attuale e riflettere sulla spiritualità di questi luoghi, guardandoli sotto una luce diversa.
in collaborazione con Consiglio Regionale del Piemonte

→ venerdì 4 e sabato 5 settembre ore 16-24
Revejo Music Contest
L’associazione culturale Revejo in collaborazione con il Reset Festival organizza un inedito contest musicale rivolto alle band emergenti della Valle di Susa, che costituisce una prima ricognizione dal vivo delle realtà musicali e giovanili presenti sul territorio.

→ sabato 5 settembre ore 21
Mauro Ermanno Giovanardi in concerto
Voce inconfondibile – di quelle che non si scordano -, testi e sonorità da grande cantautorato italiano, l’ex frontman dei La Crus ammalia con un live d’autore, imperdibile, a partire dall’ultimo lavoro, Il Mio Stile, omaggio alla musica e alla cultura degli anni ’60.

→ sabato 12 settembre ore 18
Se dico storie dico radici
Le radici sono sempre plurali e in continuo movimento.Seguendone gli incroci, Gian Luca Favetto, nel reading con Saba Anglana e Fabio Barovero, viaggia nello spazio e nel tempo, racconta di un torrente, un campo di calcio, una pagina scritta, un cinema, si ferma in Vietnam e a Madrid, a Venezia e nella campagna piemontese, incontra persone.Ricostruisce storie, che sono radici.

 

progetto di
Regione Piemonte

a cura di
Comune di Exilles, il Circolo dei lettori e Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura

partner
Cittadellarte-Fondazione Pistoletto, Valle di Susa.Tesori di arte e cultura alpinaassociazione culturale Revejo, Panassi Libreria, Valsusa Filmfest, Reset Festival e Glocal Sounds
media partner
La Valsusa