VOCE DEL VERBO MODA ed 03 Fashion Pills
2
Ott

giovedì 22 ottobre ore 17-20.30

VOCE DEL VERBO MODA | progetti di moda

Alcuni negozi torinesi sono tappe di un percorso che unisce le più interessanti boutique della città.Ciascuno spazio organizza un appuntamento (evento, esperimento, perfomance), ideato apposta per Voce del verbo Moda, che interpreta il tema della rassegna, il tessuto.

 

 

 

 

1 _ ANNACAFFÈ, via Roma 19
facebook.com/annacaffe

 

2 _ ANTONIOLI, piazza Carlo Emanuele II 19
Blade of Colour
Nel mondo della moda di tendenza, l’utilizzo del colore e della stampa su tessuto, diventano identificazione del brand.Il nero utilizzato nella moda esalta i tagli e la particolarità del tessuto; il colore attira l’attenzione, cattura lo sguardo.Il video realizzato da Ludovica Costanza Drusi e Rebecca Cagnazzo, ispirato al colore e alla luce rappresenta la visione del mondo fashion di tendenza da parte dei giovani, catturati dai dettagli.
antonioli.eu

 

3 _ BAGNI PALOMA, via dei Mille 30/d
A ognuna il suo carré
Una sfida creativa, con premio finale, in cui tutti sono chiamati a proporre la propria interpretazione su come indossare un carré per diventare testimonial di uno scatto fotografico lanciato sui social.
Ogni carrè fa parte della collezione Rumisu ed è dipinto a mano dalle sorelle Pinar e Deniz Yegin, illustratrici di Istanbul.Ciascuno racconta una storia ed è arricchito da preziosi dettagli che parlano di artigianalità, piccoli pupazzi fatti a mano che rappresentano il protagonista del racconto su seta.
bagnipaloma.it

 

4 _ BARICOLE, piazza Carlo Emanuele II 15/a
Quest’occhiale ha stoffa
Laboratorio creativo per occhi sensibili… al colore

In occhialeria le stoffe si chiamano acetato e metallo.Come nei tessuti, ogni texture è studiata e prodotta secondo particolarità stilistiche e tecniche.Come nasce un acetato dalla trama geometrica tridimensionale e dall’effetto caleidoscopico?Come si lavora una lamina di metallo perché sembri un ricamo?Un laboratorio creativo, nello showroom dei marchi di occhiali Made in Torino Vanni e Derapage, in cui i partecipanti, guidati dal responsabile del centro stile dell’azienda, scoperti i segreti dell’eyewear design, possono mettere alla prova la propria percettività cromatica per creare la trama del loro occhiale ideale.
baricole.it

 

5 _ BERTOLINI&BORSE, via Teofilo Rossi 3/e
Italia-Spagna 1-1.Palla al centro
A quarant’anni dalla creazione della serie Pelotas, icona internazionale ispirata ai pionieri dello sport, lo spazio ospita una rassegna fotografica sulla storia e la creatività del marchio spagnolo Camper.Franco Gabrielli, lo stilista che ha creato il fenomeno tutto italiano delle Gabs costruito attorno al concetto di trasformazione – a partire dal nome: si spostano due lettere e bAGs diventa Gabs – racconta al pubblico quali opportunità offre la stampa digitale sui tessuti: la flessibilità aiuta la creatività.
bertolinieborse.it

 

6 _ CREATIVITY OGGETTI, via Carlo Alberto 40/f
Protagonista di moda
Uno shooting fotografico dove il pubblico diventa protagonista indossando i gioielli appositamente creati per l’occasione dalle designer Silvia Beccaria, Ana Hagopian, Elena Valenti e Paola Volpi.Gioielli originali, realizzati come “tessuti”, con materiali non convenzionali quali gomma, carta, materie plastiche, reti metalliche.Le foto sono realizzate da Elisa Perotti e regalate in digitale, con tutti i diritti, a chi vorrà farsi immortalare.
creativityoggetti.itelenavalenti.compaolavolpi.comstudio-filarte.itanahagopian.comShooting fotografico qui

 

7 _ FOUR EYES, piazza Vittorio Veneto 22/a
Peggy, Frida, Iris, Grage, Verushka…
Fiori e icone di stile per una collezione di occhiali da sole femminile e cosmopolita, nata dalla passione per i colori e la natura.La designer Lucia Pasin, accompagna il pubblico femminile di Voce del Verbo Moda nella scelta della texture e della montatura che più si adatta al proprio viso e carattere.E un fotografo ritrae le “modelle di Four Eyes Spectacles” per una Facebook Fashion Gallery.
facebook.com/FOUR-EYES

 

8 _ KRISTINA TI STORE, via Maria Vittoria 18
Reaction
Arte e moda si incontrano e si “intrecciano” letteralmente tra loro in una performance interattiva a cura della compagnia Stalker Teatro. Reaction sono le re-azioni generate per libera associazione di idee di fronte al pubblico che diventa a tutti gli effetti protagonista di un’esperienza visiva così interiorizzata da diventare a sua volta una creazione.
kristinati.it

 

9 _ VALENTINA LAGANÀ ATELIER LA FUCINA con ATELIER MARIA TERESA GRILLI, via delle Rosine 1 bis
3 donne per il Tiraz
“Tiraz” è un termine persiano che significa “ricamo” ed indica abiti ornati con elaborati ricami realizzati nel laboratori reali di Palermo.Unendo la tradizione artigianale palermitana alla sartoria contemporanea, tre donne reinterpretano l’arte antica del ricamo.
Sono Leontine Regine che espone disegni e ricami originali del laboratorio Tiraz – gestito da sua nonna, dal 1925 al 1950, assieme alla marchesa De Seta; Valentina Laganà presenta una piccola collezione di gioielli in argento e rame ispirata alla tradizione del Tiraz; Maria Teresa Grilli realizza un abito, su cui cuce foglie di rame e ricami originali della scuola del Tiraz.
valentinalagan.it | facebook.com/MariaTeresaGrilli-Atelier

 

10 _ FULVIO LUPARIA, via Andrea Doria 19
Natura da indossare
La ricerca stilistica si declina nelle varie forme della natura: fiori, colori, tessuti, complementi di vario genere impiegati in insolite e affascinanti raffigurazioni.Il Laboratorio Luparia ci mostrerà i delicati passi che compongono la realizzazione di una sciarpa disegnata e dipinta a mano, offrendo la possibiolità ai partecipanti di personalizzarla.
Margherita Gualco – Moi bijoux – realizzerà sul momento le sue collane e orecchini con fiori e petali essiccati, personalizzabili per l’occasione in base alle preferenze di ognuno.
Adele Biscaretti di Ruffia – Minikami – illustrerà come nascono i suoi origami, splendide poesie di carta da indossare e ancora una volta natura e moda si uniranno in un affascinante percorso creativo.
fulvioluparia.com

 

11 _ MAGAZZINIOZ con DIDEROT MAISON, SARTORIA L’ORLANDO FURIOSO, UNODI100, via Giolitti 19/a
Cinturart
Una produzione limitata e numerata di cinture, fasce e fusciacche ispirate ai colori e alle fantasie del favoloso mondo del Mago di Oz viene esposta nello store dei Magazzini Oz.I designer dei tre marchi torinesi Sartoria L’Orlando Furioso, Serena Campelli designer di Diderot e UnodiCento – Piccole Collezioni italiane invitano il pubblico a sperimentare i diversi e creativi modi di indossarle.
magazzinioz.it | diderotmaison.com | lorlandofurioso.it | unodi100.it

 

12 _ OCULARIUM, via Fratelli Calandra 1/bis
Pietro Barbieri in Rapsodia in autunno
Chiudi gli occhi e ascolta il fruscio dei tessuti: parlano di raffinata ricerca mentre dolcemente sfiorano la pelle.Tocca i colori, che con grazia tonale dipingono il paesaggio umano.Perditi nell’eleganza delle forme pure, nell’armonia manuale dei dettagli.Da Ocularium, sulle note di un concerto jazz potrai vivere un’esperienza di moda dedicata a chi non si accontenta di uno sguardo superficiale, a chi ha qualcosa da dire senza mai urlare.La collezione d’autunno di Pietro Barbieri è come una Rapsodia in Blu: le sue linee esaltano senza mai provocare, i suoi colori danzano senza mai sovraesporsi, i suoi abiti conquistano come un assolo di donna che riempie la scienza senza mai occuparla di forza.
ocularium-torino.it

 

13 _ PARROT AND PALM, via Maria Vittoria 28/g
Papier peint on my skin
Una piccola selezione di stoffe provenienti dai più gradi disegnatori di tessuti e papier paint.Realizzata in collaborazione con Bottega del Borgo Nuovo e Parrot and Palm la serata sarà occasione per scoprire nuove soluzioni dell’impiego del tessuto nella moda e nel design – dalla carta da parati agli abiti – a partire da suggestioni creative: esotiche foreste, scenari orientali e richiami liberty.
parrotandpalm.it

 

14 _ PONCIF, piazza Vittorio Veneto 5/f
Una scelta di spirito
Giacche, camicie, stole che racchiudono al loro interno parole d’autore, sono lo scenario di un evento live in cui la calligrafa Cristina Erbetta traccia, sulla doppiatura interna di una giacca, un testo tratto da L’amant di Marguerite Duras.Tutti i capi, realizzati appositamente per potere essere calligrafati, custodiranno quindi un pensiero segreto che rivela come la bellezza femminile non ha a che vedere con gli abiti che si indossano, ma è “una scelta dello spirito”.
poncif.com

 

15 _ SAN CARLO DAL 1973, piazza San Carlo 201
Perché attaccare un bottone?
Perché ai pantaloni F-ABRIC manca sempre un bottone?Perché attaccarlo all’etichetta?Una dimostrazione pratica di quello che dobbiamo fare prima di indossare un capo della nuova linea di abbigliamento del marchio Freitag – 100% biodegradabile, bottoni a parte – e prima di buttarlo sul compost quando sarà il momento.AMO, ODO, OSO, USA, UNO, ECO… sono solo alcune delle combinazioni che potrete comporre con le tre lettere che, in cambio di quel gesto semplice, vi permetteranno di avere sul momento un pantalone personalizzato grazie alla “punshing machine“.
In occasione di Voce del Verbo Moda, solo fino a inizio novembre la linea F-ABRIC è in vendita presso lo store.
sancarlodal1973.com

 

16 _ SO SANLORENZO, via Des Ambrois 7
Intrecciare fili e leggere tessuti
Voile, georgette, bouclé, chiffon, crêpe… la moda parla francese.Brevi letture, piccoli racconti che racchiudono saperi artigianali e suggestioni dal mondo della letteratura, del cinema, della musica.Dal trench in gabardine di Humphrey Bogard in Casablanca, al vestito in plissé di Marylin Monroe, dalle parole di una canzone di Jane Birkin, ai romanzi di Victor Hugo.
Mentre la designer Maria Calderara intreccia elastici, fettucce, fili e tessuti con metalli, perle e vetri per creare bijoux: piccole gemme preziose per far brillare le letture.
sanlorenzotorino.it

 

17 _ SARY CALZE, via Andrea Doria 6/9
Ballando tra i tessuti
Il tessuto e il capo finito, montati su tele sorrette da cavalletti: un’esposizione per raccontare le lavorazioni dei materiali e la storia dei capi.Una perfomance live in&out store dove due ginnaste professioniste interagiscono tra le installazioni realizzate con intimo, beachwear, calze, e night wear dei marchi Lisanza, Paladini, Cosabella, Ambra, Lise Charmel, Wolford, Pierre Mantoux, Girardi, Marjolaine, Maryan, Tezùk, La Perla, McAlson, Bresciani, Roberto Ricetti.
sarylingerie.com

 

18 _ TALEN.TO, corso Vittorio Emanuele II 26/c
«Par.co», anche il jeans è sostenibile
Quattro ragazzi bergamaschi, con la passione per il denim e la sostenibilità, ideatori del marchio «Par.co», raccontano come disegnano e producono jeans, utilizzando denim italiano e giapponese di cotone certificato con una confezione artigianale al 100% italiana all’insegna della biosostenibilità delle materie prime e dei trattamenti.I lavaggi, con tecniche innovative a base di ghiaccio, resine vegetali e metodi naturali, sostituiscono le “sabbiature” pericolose per l’ambiente e per la salute: anche la moda sceglie il rispetto della qualità della vita e dell’ambiente.
facebook.com/TalenTO

 

19 _ VERDELILLA, corso Re Umberto 17 e 27
negli spazi di corso Re Umberto 27: Japan Fabrics
Il Giappone raccontato attraverso le trame, jacquard, shibori e stampa.Un allestimento con i tessuti realizzati da sei importanti stilisti giapponesi: Mina Perchonen, Zucca, Tsumori Chisato, Antipast, Aodress e Suzusan.Il tutto corredato dalle proiezioni di un film di Mina Perhonen e da una degustazione in perfetto stile nipponico.
negli spazi di corso Re Umberto 17: Flapper.Genevieve Xhaet
Un omaggio alle flapper girls e alla loro maliziosa femminilità, un salto nei ruggenti anni ’20 da rivivere attraverso i celebri copricapi che ne hanno segnato la moda.Con la stilista Genevieve Xhaet impariamo a coordinare cappelli e accessori, dalle sciarpe ai gioielli, e personalizziamo i nostri look ricamando le iniziali dei nomi sui flappers che scegliamo.
verdelilla.it

 

20 _ WALTER DANG, corso Vittorio Emanuele II 52/a
Une petite robe noire | creazione dal vivo di un abito da sera
Walter Dang dedica un appuntamento a la “petite robe noire”, ovvero il tubino: uno dei capi di abbigliamento femminile che ha segnato la storia della moda.Un incontro per stupirci di fronte a un vestito che, da oggetto scandaloso, è diventato il simbolo estremo di comodità ed eleganza.Tessuto con il solo aiuto di mani, spilli e un manichino e la realizzazione dal vivo di un mito.Evento per fashion addicted!
walterdang.com