GENIO RIBELLE
23
Apr

venerdì 17 maggio ore 18

Wyndham Lewis, artista solitario e insofferente

presentazione del libro di e con STENIO SOLINAS edito da NERI POZZA
con Luciana Baldrighi, Luca Beatrice, Luca Ferrua e Vittorio Sabadin

Nella Londra novecentesca fra le due guerre, una strana figura d’artista fa il vuoto intorno a sé.  Si chiama Wyndham Lewis e ha fondato una rivista che non ha collaboratori ed espone un unico pensiero: il suo.Le ha dato come titolo «The Enemy», Il Nemico, ed è quello che lui vuole essere, un fuorilegge solitario e un proscritto rispetto all’establishment e alle mode del suo tempo.  Il risultato sarà l’ostracismo in patria e all’estero destinato a trasformarlo in un oggetto misterioso e in un soggetto infrequentabile.
In questo libro Stenio Solinas traccia non solo il ritratto di Wyndham Lewis, ma anche quello di un milieu culturale dove, sullo sfondo di crisi economiche, guerre e rivoluzioni, a muoversi sono figure d’eccezione: i già citati Pound, Joyce, Eliot e poi Orwell, Hemingway, T.S.Lawrence, Augustus John e Marinetti, Gertrude Stein, i Sitwell e D.H.Lawrence, Gaudier- Brzeska e Roger Fry, Auden, Isherwood e Spender, Oswald Mosley e Winston Churchill, Virginia Woolf e Nancy Cunard.
Biografia e insieme romanzo di formazione, Genio ribelle ripercorre la storia complessa e affascinante di un Titano della mente ed è in filigrana un’analisi dell’«altro modernismo», quello classico e non romantico, spaziale e non temporale, rivoluzionario-conservatore uscito sconfitto dallo Spirito del tempo che nel Novecento avrebbe finito con l’imporsi.