I Hate My Village
28
Gen

giovedì 21 febbraio ore 21.30 | il Circolo della musica, via Rosta 23, Rivoli

I Hate My Village

È la super band nata dall’incontro tra i talentuosi Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion) e Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours), entrambi appassionati di musica africana e curiosi di evolverne le sonorità con risultati sorprendenti.  Insieme al produttore Marco Fasolo (Jennifer Gentle) i due hanno coinvolto Alberto Ferrari (Verdena) rendendo l’esperienza ancor più magica ed originale.  Nasce così un suono nuovo e ipnotico, tra rimandi tribali e una tessitura ossuta, racchiusi in un album d’esordio per La Tempesta Dischi, in uscita il 18 gennaio.

questo appuntamento fa parte della rassegna
NON ABBIAMO BISOGNO DI PAROLE
«Dove le parole non arrivano è la musica che parla» diceva Beethoven.  Una rassegna in cui la voce, dove presente, diventa uno strumento musicale, e il cantato una lingua antica, le cui parole non hanno alcun preciso significato se non quello di un mantra.  A cavallo tra funk meticcio, rare groove, psychedelia, jazz modale e world music, Non abbiamo bisogno di parole attraversa paesi e suoni del mondo, fuori dalle rotte tradizionali.  Dall’Italia al Marocco passando dagli States, mescolando il suono del jazz europeo con ritmi africani, i suoni funk con le musiche da ballare.

prossimi appuntamenti della rassegna:
– sabato 23 marzo ore 21.30 | Laraaji (USA) e Tomat / Petrella [data unica italiana]
– giovedì 4 aprile ore 21.30 | Colin Stetson (USA) e Paolo Spaccamonti
– lunedì 6 maggio ore 21.30 | The Master Musicians of Jajouka led by Bachir Attar

ingresso € 10
inizio ore 21.30 | apertura porte ore 20.30

abbonamento rassegna Non abbiamo bisogno di parole € 30
biglietti in vendita al Circolo dei lettori (via Bogino 9, Torino) e online QUI
navetta gratuita su prenotazione 011 4326827 | info@circololettori.it