IL PONTE
18
Apr

martedì 7 maggio ore 18

SCRITTORI PER GENOVA

presentazione del libro edito da IL CANNETO
con Ester Armanino, Marco Cubeddu, Emilia Marasco, Marta Pastorino e Anselmo Roveda

Il ponte Morandi, crollato il 14 agosto 2018 provocando la morte di 43 persone, per i genovesi non era un semplice ponte autostradale.  Il dolore e il disagio causati da questa tragedia vanno ben oltre la sofferenza immediata.  Il crollo di un ponte che unisce due zone di una città ha profondi risvolti sulla concezione stessa di città, di comunità.  Un ponte è qualcosa che unisce, appunto, e se questo viene a mancare la sensazione di spaesamento e di abbandono che ne segue, per chi sta “dall’altra parte”, è incommensurabile.In situazioni come questa le reazioni principali di chi rimane coinvolto (direttamente o indirettamente) sono essenzialmente due: da un lato la rabbia, il rancore, che portano ad allontanarsi ancora di più dalle istituzioni ma anche da chi forse potrebbe dare un conforto; dall’altro il desiderio di stringersi a chi in questo momento vive la propria stessa condizione, il bisogno di ritrovare un senso di comunità, di farsi forza a vicenda.  Proprio da questa idea di fondo del “darsi una mano”, immagine-simbolo che abbiamo visto in tanti disegni diventati virali sui social, in cui rappresentanti delle forze dell’ordine, medici, vigili del fuoco, ma anche tifosi e semplici cittadini, fianco a fianco, ricomponevano quella frattura spaventosa lasciata dal crollo, è nato il volume qui proposto, che raccoglie circa 40 racconti di autori diversi per età, provenienza, stile, professione.  I racconti sono diversi tra loro non solo per le mani che li hanno scritti ma anche per i temi trattati.  L’idea di “ponte” costituisce infatti solo un fil rouge che lega più di 200 pagine, ma del Morandi qui dentro troveremo poca traccia (seppure naturalmente alcuni racconti ne parlino in maniera esplicita).  Alcuni di questi scritti faranno sorridere, altri piangere e commuovere, altri ancora arrabbiare, altri infine riflettere.  Amicizia, amore, coraggio, paura, speranza: le emozioni che proveremo leggendo queste pagine sono numerose, a dimostrazione che quando si mettono insieme più “talenti” i risultati raggiunti possono essere straordinari.