La vita è un cicles
22
Nov

martedì 4 dicembre ore 18

Giallo ad alta tensione fra le periferie torinesi

presentazione del libro di e con MARGHERITA OGGERO edito da Mondadori
con Alessandra Comazzi

In una girandola di colpi di scena e con una scrittura densa di humour nero, l’autrice offre un giallo dal ritmo serrato in cui Torino, e non solo i suoi abitanti, ha un ruolo da assoluta protagonista: la Torino delle periferie, della clandestinità, del degrado, della convivenza difficile, dimenticata dalla politica ma teatro di grandissima e mai sopita vitalità.
In una gelida mattina d’inverno, nel retro dell’Acapulco’s viene ritrovato un morto ammazzato.  Chi è?  Chi l’ha fatto fuori, e perché?  Massimo, giovane laureato in Lettere che per sbarcare il lunario prepara panini e scongela brioches, non sa nulla di quel cadavere con la faccia spappolata, così come sembra non saperne niente neppure Gervaso detto Gerry, il figlio del padrone del bar, più interessato a conquistare la bella Sabrina.  A dirigere le indagini c’è il commissario Gianmarco Martinetto, poliziotto dal carattere ruvido e apparentemente scostante.  Dietro l’omicidio c’è forse la mano di una misteriosa mafia veneta che ha il controllo della periferia torinese?  Oppure è un regolamento di conti per una faccenda di droga, o prostituzione?  E chi è veramente Gilda, femme fatale che fa perdere la testa a Massimo, bravo ragazzo più a suo agio con le versioni di latino che con i sentimenti?