Lectio di Carlo Ginzburg
28
Gen

giovedì 21 febbraio ore 18 | Museo del Risorgimento, piazza Carlo Alberto 8

IL CASO, I CASI.UNA RIFLESSIONE SU NONDIMANCO

a partire da Nondimanco (Adelphi) di e con Carlo Ginzburg
nell’ambito di Giorni Selvaggi II | In cammino verso maggio
in collaborazione con COLTI Consorzio Librerie Torinesi Indipendenti, Scuola Holden, Biblioteche Civiche Torinesi e TorinoReteLibri

i possessori di Carta Plus possono prenotare il posto in sala (011 4326827 | info@circololettori.it)

La lectio prende l’abbrivio dall’ultima raccolta di saggi di Ginzburg, libro di erudizione e interpretazione audace in cui dimostra come Blaise Pascal sia stato un lettore attento di Niccolò Machiavelli e ne sia rimasto debitore, nonostante la distanza.  Così,i nove saggi della raccolta, di cui tre inediti, diventano una sorprendente lezione sul corpo a corpo tra Pascal e l’opera dell’intellettuale fiorentino, fondatore della scienza politica moderna.
Pascal, feroce avversario della casistica (soprattutto quella dei gesuiti), legge Machiavelli attraverso la lente di Galileo, e la realtà del potere attraverso Machiavelli.  Un viaggio negli intrichi della lettura, sulle tracce di due lettori straordinari – e dei loro interlocutori, avversari, seguaci.Vi si affacciano personaggi famosi (Campanella, Galileo) visti dal loro censore, il domenicano Niccolò Riccardi, detto «Padre Mostro»; e personaggi meno noti, come Johann Ludwig Fabricius, al quale una lettura obliqua delle Provinciali di Pascal consente di proporre un’immagine inedita del «religiosissimo» Machiavelli.Un invito a leggere tra le righe, lentamente, testi cifrati, spesso criptici.