L’uomo che trema
19
Set

mercoledì 10 ottobre ore 18

CRONACA DI GHIACCIO DALLA DEPRESSIONE

presentazione del libro di e con ANDREA POMELLA edito da Einaudi
con Fabio Geda

L’autore guarda la sua malattia come se fosse un corpo estraneo, lo viviseziona, cerca di capire qualcosa d’importante, e di farcelo capire.  Usa tutte le armi che ha a disposizione: l’intelligenza, la forza delle parole, la logica, la letteratura, l’arte, la musica, la freddezza dell’analisi, l’ironia, la memoria.  È in gioco il senso di tutto, per lui, che sa che più si è depressi «più le cose si fissano nell’attesa di farsi ghiaccio», come scriveva Cioran.  Nomina le cose: le reazioni del corpo e della psiche alle aggressioni chimiche dei farmaci, la paura, gli incontri con gli psichiatri, il rapporto con la compagna e con il figlio costretti a convivere con i tumulti della malattia.  Le racconta: corse per le vie di Roma, le passeggiate nei luoghi di Giuseppe Berto, autore de Il male oscuro, e, al culmine della sofferenza, l’appuntamento che riporta in vita un antico fantasma di famiglia, il padre ripudiato.  E poi, uno spiraglio di luce, la possibilità di pronunciare, forse, la parola “guarigione”.Se la sua storia è simile a quella di 4 milioni e mezzo di persone nel nostro Paese, il suo modo di raccontarla non ha molti paragoni.