Scrittori&Giovani
5
Nov

da domenica 11 a giovedì 25 novembre | Novara

La “lotta” è il tema della 10.edizione del festival che coinvolge i giovani dentro e fuori le scuole.

promosso da Centro novarese di Studi letterari con il supporto di Interlinea
sostenuto da Regione Piemonte, Comune di Novara, Fondazione CRT
in collaborazione con libreria Lazzarelli

tra gli appuntamenti:

le domeniche 11, 18 e 25 novembre ore 17 | Castello Sforzesco, piazza Martiri
SCENE DI CONFLITTO DEL NOVECENTO
a cura di Compagnia Venti Lucenti
Il Novecento è stato un secolo segnato da conflitti con una portata senza precedenti: rileggere testi della recente tradizione occidentale può essere una traccia utile per comprenderla meglio.
domenica 11 | 1918: la fine della Grande Guerra
Il primo conflitto mondiale ha segnato la fine di imperi secolari e l’esplosione di una violenza che ha spazzato via ogni precedente punto di riferimento etico e culturale legato allo scontro armato.
domenica 18 | 1939-1945: la Seconda Guerra Mondiale
Una tragedia legata ai nodi irrisolti del primo conflitto, ma soprattutto all’affermarsi di ideologie totalitarie che hanno demonizzato il nemico fino a trasformarlo nel “male assoluto”.
domenica 25 | 1968: un anno mitico
L’esplosione della protesta dei giovani del mondo occidentale e del blocco sovietico, inquadrato nello scontro dei blocchi e nella fine del miracolo economico seguito alla ricostruzione.

giovedì 15 novembre ore 18 | Foyer Teatro Coccia
AHMAD JOUDEH
DANZA O MUORI (DEAGOSTINI)
La storia del ballerino siriano cresciuto in un campo profughi palestinese a Damasco che, attraverso la danza e nonostante la guerra, ha portato avanti un messaggio di pace, coraggio e resilienza.

giovedì 15 novembre ore 19
MARCO BIANCHI
LA MIA CUCINA DELLE EMOZIONI (HARPER COLLINS)
Il food mentor individua sette “categorie emotive” (e per ognuna dieci ricette), dagli affetti all’umorismo alla creatività fino al coraggio, da incrementare per ritrovare la giusta carica.

venerdì 16 novembre ore 18 | Castello Sforzesco, piazza Martiri
PAOLO COGNETTI
SENZA MAI ARRIVARE IN CIMA (EINAUDI)
Che cosa cerchiamo quando andiamo in montagna?Ognuno ricerca e (forse) trova qualcosa di diverso.L’autore racconta l’Himalaya in un taccuino di viaggio illustrato.

sabato 17 novembre ore 17
FARIAN SABAHI
NON LEGARE IL CUORE (SOLFERINO)
Mentre il genero iraniano si concede un caffè, la suocera piemontese fa battezzare la nipotina: è l’evento che segna la vita di Farian, figlia di uno dei primi matrimoni misti degli Anni ’60.

domenica 18 novembre ore 18.30 | Libreria Lazzarelli
PINO IMPERATORE
AGLIO, OLIO E ASSASSINO (DEAPLANETA)
Prima di Natale, a Napoli il corpo di un ragazzo assassinato viene “condito” con aglio, olio e peperoncino.Perché?Per rispondere, l’ispettore Scapece scava tra simboli, leggende e credenze.

lunedì 19 novembre ore 18
GIUSEPPINA TORREGROSSA
IL BASILICO DI PALAZZO GALLETTI (MONDADORI)
A Palermo, Marò, da poco promossa a capo del gruppo “antifemminicidio”, porta avanti con riluttanza una nuova complessa indagine su un omicidio avvenuto il giorno di Ferragosto.

martedì 20 novembre ore 18.30 | Castello Sforzesco
ANTONIO SCURATI 
M.IL FIGLIO DEL SECOLO (BOMPIANI)
M. è Mussolini, a capo degli irregolari, i delinquenti e tutti i delusi della casta politica.Raccontando il fascismo come un romanzo, l’autore svela una realtà rimossa da decenni, rifondando l’antifascismo.

martedì 20 novembre ore 21 | Castello Sforzesco
MARCO MALVALDI
LA MISURA DELL’UOMO (GIUNTI)
L’ideatore della serie del BarLume porta in scena un Leonardo da Vinci insolito, chiamato a risolvere il caso d’omicidio di un giovane lavoratore dell’entourage del duca Ludovico il Moro.

giovedì 22 novembre ore 18
MARCO VICHI
SE MAI UN GIORNO (GUANDA)
Un uomo alle prese con i dentisti, un altro con i mutui; un inquietante vicino di casa; una bambina vittima di un padre orco; due ragazzi di notte in biblioteca: storie e destini che chiedono di essere ascoltati.

venerdì 23 novembre ore 21 | Piccolo Coccia
FRANCESCO MANDELLI 
MIA FIGLIA È UN’ASTRONAVE (DEAPLANETA)
con Barbara Bozzola
Napoleone, trent’anni, vive ancora come un adolescente.Il colpo di fulmine con Lucia è forse l’occasione di diventare adulto.Se non fosse che lei è già fidanzata con un altro, Jacopo, la sua antitesi.