SCRIVERE SUL GHIACCIO
27
Mag

da martedì 18 giugno | Novara

ROMANZI, POZZE D’ACQUA E ALTRI VIZI ISLANDESI
a cura di Francesco Moscatelli

L’Islanda ha il vizio della letteratura: hanno cominciato i vichinghi mille anni fa con le saghe, continuano oggi gli eredi di Halldor Laxness con i romanzi.  Qualcuno dice che è tutta colpa del freddo e dei vulcani.

→ martedì 18 giugno ore 18
ÁLAFOSS
a partire da Il circo dell’arte e del dolore, Il creatore e Tutto si risveglia con un bacio (Scritturapura) di Guðrún Eva Mínervudóttir, con Eva Capirossi
Cascate, geysir e cieli stellati: gli islandesi vivono in simbiosi con la natura e nei secoli hanno sviluppato una sensibilità unica.Sono un popolo di artisti.

→ martedì 25 giugno ore 18
VESTMANNAEYJAR
a partire da Il libro dei vulcani d’Islanda (Iperborea) di e con Leonardo Piccione, con Pietro Sternai
Hallgrímur Helgason ha scritto: «Qui da noi ogni dieci anni in media compare una nuova montagna o un nuovo campo di lava a cui tocca trovare un nome.  È il Paese stesso a renderci creativi».  A Vestmannaeyjar è successo nel 1963.

→ martedì 2 luglio ore 18
REYKJAVIK
a partire da Sfida cruciale (Guanda) di Arnaldur Indriðason con Alberto Abburrà e Giacomo Fasola
La partita di scacchi più famosa della Storia si giocò nella capitale nel 1972: da una parte Fischer e gli USA, dall’altra Spasskij e l’URSS.Sport e politica si intrecciano spesso, a qualunque latitudine.

→ martedì 9 luglio ore 18
WESTFJORDS
a partire da Paradiso e Inferno di Jón Kalman Stefánsson (Iperborea) con Silvia Cosimini
Per cosa si vive e per cosa si muore a Bolungarvik, un minuscolo villaggio di pescatori dei Westfjords, dove ogni giorno si scontrano le forze primordiali della natura e quelle dell’animo umano?