Smisurata preghiera
21
Dic

da giovedì 10 a sabato 12 gennaio

20 ANNI SENZA FABER

Smisurata preghiera è la canzone finale di Anime Salve (1996), ultimo disco di Fabrizio De André, testamento spirituale in versi e musica dell’artista, ed è anche il titolo scelto per i tre giorni al Circolo dei lettori, da mercoledì 9 a sabato 12, dedicati al cantautore genovese a 20 anni dalla sua morte, un anniversario da celebrare con la giusta dose di nostalgia, ma soprattutto con la certezza che le canzoni di Faber resteranno con noi, per sempre.

→ giovedì 10 gennaio ore 21
FALEGNAME DI PAROLE
Le canzoni e la musica di Fabrizio De Andrè
a partire dal libro Feltrinelli di e con Luigi Viva e con Filippo Cosentino, chitarra
Un viaggio attraverso gli appunti, la calligrafia, le fotografie più intime, gli spartiti originali, i testi autografi con le sue correzioni e i suoi ripensamenti.  Un incontro che si rivolge a tutti coloro che hanno potuto amare De André da vivo e ai tantissimi suoi giovani fan che desiderano ritrovarne le tracce.  A loro questo progetto cerca di restituire tutta la genialità della sua arte e della sua vita irregolare, sempre “in direzione ostinata e contraria”.

→ venerdì 11 gennaio ore 21 | via Rosta 23, Rivoli
HO VISTO NINA VOLARE
Incroci di vita e poesie
spettacolo con Bruno Maria Ferraro e Gigi Venegoni, chitarra, produzione Tangram Teatro
testi da Fabrizio De Andrè.  Una goccia di splendore (Rizzoli) di Guido Harari
€ 8 | Plus € 5
Genova, il mare, i suoni del Mediterraneo, il porto.  E poi la Sardegna andando fino al cuore di quella terra, il sogno dell’agriturismo e la malattia del sequestro.  E ancora, il Piemonte terra di cascine abitate nell’infanzia.  E poi, ancora più lontano, fino al non luogo di Khorakhanè, in un futuro che è ancora speranza, sarà guarigione.  Ripercorrere i luoghi di De Andrè significa viaggiare nell’anima degli uomini, in quelle contraddizioni che spaccano la società ma che sono opportunità, risorse, differenze da capire anziché combattere.

→ venerdì 11 gennaio ore 21
UNA NOTIZIA UN PO’ ORIGINALE NON HA BISOGNO DI ALCUN GIORNALE
De Andrè: il mito secondo i media
con Alessandra Comazzi, Sabrina Gonzatto, Giulio GragliaMarco NeirottiDarwin Pastorin e Gianluca Pecchini
a cura di Linguadoc
Un approfondimento sui rapporti del Faber con giornali, radio e televisioni e l’artista.  Senza l’informazione Fabrizio De Andrè sarebbe stato quello che è stato?Q uanto ha contato il giornalismo musicale per lui e la sua carriera?  Quanto hanno inciso i media a mitizzare il personaggio?

→ sabato 12 gennaio ore 11.30-14.30 | Barney’s
BRUNCH
info e prenotazioni 011 4323700

→ sabato 12 gennaio ore 17
SGUARDI RANDAGI
Incontro con Guido Harari
con Franz Di Cioccio Piero Negri
a partire dal libro Rizzoli
Per quasi vent’anni Guido Harari è stato uno dei fotografi personali di De André, realizzando molte delle sue più conosciute immagini ufficiali.  Il suo archivio si schiude per la prima volta integralmente, con oltre 300 fotografie che includono non solo quelle più amate dai fan, ma anche alcune gemme inedite.  Sono sguardi randagi, spesso rubati, malgrado l’ufficialità, vincendo la pigrizia o la ritrosia dell’artista.

→ sabato 12 gennaio ore 21
NON PER UN DIO (MA NEMMENO PER UN GIOCO)
Gli “altri eroi” del Faber
spettacolo con Fabrizio Cotto, chitarra e voce, Livia Hagiu, violino, Alberto Palmulli, chitarra e Alex Jorio, percussioni, voce narrante Michele Di Mauro
€ 7 | Plus € 5
Ella e Kate, Joe e Sam, Jones, Franziska, un Generale di vent’anni: gli “altri eroi” di De Andrè.  Di volta in volta appaiono personaggi e storie legati alla guerra, all’amore, alla religione, alla vita quotidiana che hanno sempre popolato la sua poetica.Uomini e donne che “non hanno vinto” ma che proprio per questo ne sono state fonte primaria di ispirazione.

 

 

© Guido Harari