Sottodiciotto Film Festival al Circolo
21
Feb

da venerdì 16 a venerdì 23 marzo

INCONTRI WIKICAMPUS

L’hip hop è probabilmente il fenomeno culturale che maggiormente ha inciso e contaminato negli ultimi quarant’anni le arti visive, la musica, il ballo e la moda.  Non esistono muri metropolitani senza una “tag”, non esiste musica nelle cuffie degli adolescenti senza rap (ufficialmente il genere più ascoltato negli USA), non esiste un fashion designer che non abbia rivisitato un paio di sneakers e non esiste una palestra nella quale non si insegni qualche passo di breakdance.
Gli incontri cercano di tracciare un percorso conoscitivo di ampio raggio, facendo parlare sia chi questa cultura la rappresenta e ne fa parte, sia chi la studia e cerca di raccontarla attraverso differenti media.  Una particolare attenzione è dedicata allo sviluppo dell’hip hop in Italia, che sin dalla nascita ha mostrato peculiarità e caratteristiche uniche.

venerdì 16 marzo ore 18
DOCUMENTARE L’HIP HOP IN ITALIA
con Enrico Bisi, autore di Numero Zero, alle origini del rap italiano, Danno, autore di Digging New YorkOmar Rashid, autore di Street Opera e Lidia Ravviso, autrice di Unstoppable: A Documentary about the Roots of Hip Hop in London | modera Paolo Manera, direttore Film Commission Torino Piemonte
Quattro registi si confrontano sull’importanza e sulle difficoltà di restituire al pubblico, tramite il documentario, la complessità della cultura hip hop.

lunedì 19 marzo ore 18
HIP HOP FASHION GAMES
con Giulia Carluccio, presidente AIACE Torino e DAMS Università di Torino e Silvia Vacirca, docente di Forme e linguaggi della moda Università di Torino
Tra i molti aspetti che caratterizzano la cultura hip hop, la moda è certamente uno di quelli cruciali e più interessanti da approfondire.
in collaborazione con Dollynoire

martedì 20 marzo ore 18
RACCONTARE L’HIP HOP
con Andrea Di Quarto, autore di La storia del rap.  L’hip hop americano dalle origini alle faide del gangsta rap 1973-1997 (Arcana), Giuseppe Pipitone aka u.net, autore di Louder than a bomb.  La golden age dell’hip hop (Agenzia X) e Renegades of funk.  Il Bronx e le radici del hip hop (Agenzia X), Maurizio Piraccini aka Dr.Pira, autore di La vera storia dell’hip hop.  Tutto quello che non vogliono farti sapere sul legame tra gli alieni e la musica del momento (Rizzoli) e Paola Zukar, autrice di Rap.  Una storia italiana (Baldini & Castoldi) | modera Marta “Blumi” Tripodi, collaboratrice di Rai Radio2 (Babylon, Stay Soul, RadioBattle e Nessuno mi può giudicare) e di “Hotmc”, “Musica Jazz”, “Rolling Stone” e “Red Bull Musica”
Prospettive diverse per raccontare la stessa storia: tra gli Stati Uniti e l’Italia, un incontro con gli autori delle più recenti pubblicazioni dedicate all’hip hop.

mercoledì 21 marzo ore 17.30
CINEMA E CULTURA HIP HOP: STORIA E CONTAMINAZIONI
con Luca Gricinella, autore di Cinema in rima.  La messa in scena del rap (Agenzia X), Paolone aka Ferrari, giornalista e critico musicale e Nicola Peressoni aka DeeMo, autore in vari campi delle arti visive, dal design grafico all’animazione | modera Riccardo Fassone, docente di Storia e teoria delle forme videoludiche Università di Torino
Con l’autore dell’unico libro italiano sull’argomento, un focus sui rapporti tra cinema e hip hop, strettamente legato alla retrospettiva offerta dal Festival.

venerdì 23 marzo ore 18
SCRIVERE IL RAP
con Ensi, autore di Vendetta, Era tutto un sogno, Rock Steady e V, Willie Peyote, autore di Manuale del giovane nichilista, Non è il mio genere, il genere umano, Educazione Sabauda e Sindrome di TôretRancore, autore di Segui me, Elettrico (con DJ Myke) e Silenzio (con DJ Myke) e Dutch Nazari, autore di Amore Povero | modera Enrico Bisi, autore di Numero Zero e Alle origini del rap italiano
Flow, content e delivery: su questo si può giudicare un rapper.  Una chiacchierata con quattro maestri del genere, che hanno fatto della qualità di scrittura un proprio punto di forza.

 

programma completo Sottodiciotto Film Festival qui