Terra Madre 2018 / le conferenze
4
Set

venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 settembre

FOOD FOR CHANGE
conferenze organizzate da Terra madre e il Circolo dei lettori

Sui temi che stanno a cuore ai delegati di Terra Madre, oltre ai forum delle aree #foodforchange, sono in programma le grandi conferenze, organizzate in collaborazione con il Circolo dei lettori di Torino e che si svolgono in parte al Lingotto, in parte in Nuvola Lavazza.

qui programma completo Terra Madre 2018
qui info ingressi

 

VENERDÌ 21 SETTEMBRE

→ ore 16 | Lingotto Fiere – sala gialla
TERRA LIBERATA
DIALOGO SEMISERIO SULLA CADUTA DELL’ANGELO DEL FOCOLARE
con Alice Waters, chef e attivista statunitense, Maria Canabal, giornalista francese e fondatrice di Parabere forum e Lella Costa, attrice, modera Roberta Mazzanti
Slow Food promuove la salvaguardia delle tradizioni, un rapporto più armonico con la natura, la riscoperta della cucina e della convivialità.  Ma questi temi, se trattati in modo semplicistico, potrebbero condurre a una visione misogina, riproponendo alla donna di realizzarsi soprattutto nell’atto di nutrire e accudire, come sua fondamentale dimensione e vocazione.  Ci chiediamo invece se non sia possibile un rapporto diverso tra la donna, la terra e il cibo.  Un rapporto libero, nuovo e innovativo.  Senza però cadere nell’estremo opposto: l’emancipazione della donna secondo tradizionali modelli maschili, che la spingano a vivere al passo con i valori e le esigenze del capitalismo.

→ ore 18 | Nuvola Lavazza
LE RICETTE DEL CAMBIAMENTO
COME GLI CHEF POSSONO GARANTIRE LA SOSTENIBILITÀ
con Olivier Roellinger, chef stellato membro dell’associazione Relais e Châteaux, in prima linea insieme a Slow Food nella campagna Food for Change,  Pierre Thiam, cuoco senegalese recentemente definito il “re della nuova cucina africana” e Claudia Albertina Ruiz Sántiz, indigena tsotsil, chef e titolare del ristorante Kokonó di San Cristóbal de las Casas, modera, Dan Saladino, producer di The Food Programme, BBC Radio 4
Food for Change non è solo il claim di Terra Madre Salone del Gusto, ma anche il titolo della campagna promossa da Slow Food contro il cambiamento climatico.  Il clima infatti è cambiato e sta continuando a cambiare e i primi a pagarne le conseguenze sono agricoltori, pastori, pescatori e artigiani, e i cuochi.  Gli chef possono svolgere un ruolo cruciale nella lotta contro il cambiamento climatico.   Acquistando consapevolmente i propri prodotti e collaborando con i contadini, possono influenzare il cambiamento e garantire la sostenibilità.  Gli chef di oggi sono opinion maker e, in quanto tali, hanno la responsabilità di agire con saggezza.

 

SABATO 22 SETTEMBRE

→ ore 11 | Lingotto  Fiere – sala gialla
SOLO PROFITTO O SOSTENIBILITÀ?
MODELLI A CONFRONTO PER L’ECONOMIA DI DOMANI
Nell’economia globale del XXI secolo si sono affermati nuovi monopoli, imperi neo-feudali con potere e risorse immense.  Il giornalista e scrittore statunitense Barry Lynn porta a Terra Madre un’analisi lucida e approfondita di come queste superpotenze si siano affermate negli ultimi trent’anni, in particolare nel settore del cibo.  Con lui, dialoga John Ikerd, professore di Agricultural & Applied Economics all’Università del Missouri, che propone un modello di sviluppo alternativo, basato su aziende agricole sostenibili.  Con Roberto Bernabò, vicedirettore “Sole 24 Ore”.

→ ore 18 | Lingotto Fiere – sala blu
SERVIRE IL LOCALE: DALLE TRANSAZIONI ALLE CONCESSIONI
LECTIO DI JOHN THACKARA
Per i biologi, la salute dell’ecosistema si basa sulla vitalità delle interazioni con le specie che lo compongono.  Questa lezione vale anche per i sistemi alimentari bioregionali.  Sono necessari nuovi collegamenti per migliorare i centri alimentari regionali, i bacini di raccolta e i granai, il recupero delle foreste e dei bacini idrografici, la riparazione del suolo e l’apprendimento a terra.  Un ruolo chiave nel favorire queste nuove connessioni può essere svolto dalle cosiddette “istituzioni di ancoraggio” – dalle fattorie didattiche e dai negozi locali, ai college e alle biblioteche della comunità.  John Thackara descriverà i modi in cui il design sta aiutando le organizzazioni locali a diventare hub di servizi multifunzionali

 

DOMENICA 23 SETTEMBRE

→ ore 11 | Lingotto  Fiere – sala gialla
CAMBIAMENTO CLIMATICO
COME AFFRONTARE LA PIÙ GRANDE SFIDA DEI PROSSIMI DECENNI?
Il cambiamento climatico è un’emergenza.  Le sue conseguenze – sociali e ambientali – sono evidenti e le previsioni future sempre più sconcertanti.  Eppure, l’allarmismo non è l’atteggiamento corretto per affrontarlo, così come è sbagliato ignorarlo, se non addirittura negarlo.  Dall’India, lo scrittore, giornalista e antropologo Amithav Ghosh e l’ambientalista e attivista Sunita Narain portano a Terra Madre due strumenti per affrontare questa urgenza: la narrazione e l’impegno.  E mostrano come chiunque di noi possa a sua volta fare qualcosa per occuparsi di questo problema.

→ ore 16 | Lingotto  Fiere – sala gialla
COME GESTIRE IL CAMBIAMENTO?
DALLA FILOSOFIA AL MONDO DEGLI INSETTI: ISTRUZIONI PER VIVERE
Il mondo sta cambiando a una velocità impressionante, e per gli esseri umani è imperativo essere pronti ad affrontarlo.  Ma con quali strumenti?  La filosofia e la scienza possono tornarci utili per assumere un atteggiamento più positivo in questa epoca di transizione?  Ne discutono il filosofo tedesco Wilhelm Schmid, autore di libri quali Filosofia dell’arte di vivere, L’arte dell’equilibrio e Felicità, e l’entomologo ed ecologo Gianumberto Accinelli che ha pubblicato, tra gli altri, La meravigliosa vita delle api e La meravigliosa vita delle farfalle, entrambi dedicati all’analisi dei comportamenti degli insetti.

LINK A BIO